Ricerca avanzata

€ 0 a € 2.000.000

Abbiamo trovato 0 risultati. Tutti i risultati >
I tuoi risultati di ricerca

Volta ao Algarve – il 47° della serie!

Ecco un altro sprint spettacolare! Almeno è il finale più atteso di fronte alla storia recente, con le fughe che non hanno alcuna possibilità di sorprendere gli uomini più veloci del gruppo. Tavira è stata teatro di grandi volate al Tour of Algarve, con una lista invidiabile di esperti che vi hanno vinto. Tra i più recenti ci sono André Greipel e Marcel Kittel, allora all’apice della loro carriera, e Dylan Groenewegen, che stava diventando uno dei nomi principali nello sprint. Nel 2020, il più forte è stato Cees Bol, il più giovane che cerca di diventare un riferimento per lo sprint.

Questo venerdì, Sam Bennett è di nuovo il favorito, soprattutto dopo il modo in cui ha vinto a Portimão. Ma Danny van Poppel darà a Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux la loro prima vittoria dell’anno?

È stato l’olandese a far sudare di più l’uomo Deceuninck-QuickStep. E proprio come nella prima tappa, Tavira ha un finale che non è completamente piatto. Nella 47esima edizione, la principale novità del percorso si è rivelata essere questa tappa che si svolge il terzo giorno, invece di essere la penultima. Questo significa che le decisioni nella classifica generale sono riservate per il fine settimana, con Ineos Grenadiers in vantaggio per un altro risultato, ma senza potersi rilassare.

La terza tappa è la più lunga del Tour of Algarve, con 203,1 chilometri che partono da Faro e vanno verso il lato orientale della regione meridionale del Portogallo. Il gruppo passerà gli sprint intermedi di São Brás de Alportel, Alcoutim e Vila Real de Santo António, con due salite classificate per la maglia della montagna: Portela da Corcha e Cachopo, entrambe tra i 60 e gli 80 chilometri iniziali.

Con le due tappe decisive che si svolgeranno nel fine settimana, a Tavira ci sarà la solita lotta tra le squadre di velocisti, ma anche quelle che vogliono vedere i loro candidati alla classifica generale ben piazzati e cercare di evitare sorprese.

Lo sprint di Tavira non delude. Oltre a Bennett e Van Poppel, Pascal Ackermann (bora-hansgrohe), Jon Aberasturi (Caja Rural), Stanislaw Aniolowski (Bingoal Pauwels Sauces WB) erano ciclisti presenti a Portimão, per non parlare di Iúri Leitão (Tavfer-Measindot-Mortágua) – debutto al Tour of Algarve con un quinto posto – e Rui Oliveira (UAE Team Emirates), il portoghese che ha provato a intromettersi nella lotta per la vittoria. Ultima possibilità per i velocisti questo venerdì.

Riprodotto grazie a: http://voltaaoalgarve.com/

Condividere

Confronto immobili